Cos'è la Porcellana? Scopriamolo insieme

Cos'è la Porcellana? Scopriamolo insieme

  Gioielli   

Porcellana, ceramica vetrificata con un corpo bianco, a grana fine, solitamente traslucido, come si distingue dalla terracotta, che è porosa, opaca e più grossolana. La distinzione tra porcellana e gres, l'altra classe di ceramica vetrificata, è meno chiara. In Cina, la porcellana è definita come una ceramica che risuona quando viene colpita. In Occidente, è un materiale che è traslucido quando viene tenuto alla luce. Nessuna delle due definizioni è del tutto soddisfacente: alcune porcellane in vaso pesante sono opache, mentre alcuni gres in vaso sottile sono piuttosto traslucidi. La parola porcellana fu usata da Marco Polo per descrivere la ceramica che ha visto in Cina.


La porcellana apparse in Cina durante la dinastia Tang (618-907 ce). Il tipo più familiare in Occidente.

Tre tipi principali di porcellana sono la vera o pasta dura; porcellana artificiale o pasta morbida, porcellana e bone china. La porcellana è stata fatta in Cina in forma primitiva durante la dinastia Tang (618-907) e nella forma più conosciuta in Occidente durante la dinastia Yuan (1279-1368). Questa vera porcellana o pasta dura, era fatta di petuntse o pietra di porcellana (una roccia feldspatica), macinata a polvere e mescolata con caolino (argilla bianca di porcellana). Durante la cottura, ad una temperatura di circa 1.450 °C , il petuntse viene vetrificato, mentre il caolino assicurava che l'oggetto mantenesse la sua forma. I tentativi dei ceramisti europei medievali di imitare questa porcellana cinese traslucida hanno portato alla scoperta della porcellana artificiale, o di pasta morbida, una miscela di argilla e vetro smerigliato che richiede una cottura più "morbida" (circa 1.200 °C) rispetto alla porcellana a pasta dura. Anche se c'è una somiglianza superficiale, la porcellana artificiale si distingue generalmente dalla vera porcellana per il suo corpo più morbido. Può essere tagliata con una lima, per esempio, mentre la vera porcellana non può essere tagliata mentre lo sporco accumulato su una base non smaltata può essere rimosso solo con difficoltà, mentre è facilmente rimovibile dalla vera porcellana.

La prima porcellana europea in pasta morbida fu realizzata a Firenze intorno al 1575 nelle botteghe artigiane sotto il patronato di Francesco I de' Medici, ma fu solo alla fine del XVII e XVIII secolo che fu prodotta in quantità. Il segreto della vera porcellana, simile alla porcellana cinese, fu scoperto intorno al 1707 nella fabbrica Meissen in Sassonia da Johann Friedrich Böttger e Ehrenfried Walter von Tschirnhaus. Il corpo standard inglese in bone china fu prodotto intorno al 1800, quando Josiah Spode II aggiunse ossa calcinate alla formula in porcellana dura. Anche se la porcellana di pasta dura è forte, la sua natura vitrea la fa scheggiare abbastanza facilmente, mentre la porcellana ossea non lo fa. La porcellana di pasta dura è preferita nel continente europeo, mentre la porcellana d'osso è preferita in Gran Bretagna e negli Stati Uniti.

Lo smalto, una sostanza simile al vetro originariamente utilizzata per sigillare un corpo ceramico poroso, viene utilizzato esclusivamente per la decorazione su porcellana di pasta dura, che non è porosa. Quando smalto feldspatico e corpo sono cotti insieme, l'uno si fonde intimamente con l'altro. La porcellana cotta senza smalto, chiamata porcellana di biscuit, fu introdotta in Europa nel XVIII secolo. E 'stato generalmente utilizzato per le figure. Nel 19 ° secolo la porcellana di biscuit fu chiamata Parian ware. Alcune porcellane in pasta morbida, che rimangono un po 'porose, richiedono uno smalto. Dopo che il corpo è stato cotto, lo smalto, solitamente contenente piombo, viene aggiunto e cotto per vetrificarlo. A differenza dello smalto feldspatico, aderisce come rivestimento relativamente spesso.

La decorazione dipinta su porcellana viene solitamente eseguita sopra lo smalto cotto. Poiché la pittura sotto lo smalto, cioè su un corpo non smaltato deve essere cotta alla stessa temperatura del corpo e dello smalto, molti colori "sparerebbero via". Così, la pittura sottosmalto su porcellana è in gran parte limitata all'estremamente stabile e affidabile blu cobalto che si trova sui prodotti cinesi blu e bianchi. La maggior parte dei colori della porcellana - smalti sovrapposti, smalti o colori a bassa temperatura - sono dipinti sopra lo smalto cotto e cotti ad una temperatura molto più bassa.